Tresor by Car Collection chiude al terzo posto la Fanatec GT World Challenge powered by AWS - Sprint Cup nella stagione d’esordio

Settembre 18, 2022

18.09.2022 - Un finale ricco di soddisfazioni per Tresor by Car Collection che a Valencia (ESP) ha conquistato il quarto podio stagionale ed ha chiuso al terzo posto assoluto la sua prima stagione nella Fanatec GT World Challenge powered by AWS - Sprint Cup.

Un risultato che premia il grande lavoro fatto da tutto il team coordinato da Ferdinando Geri che anche a Valencia ha saputo gestire con freddezza e determinazione una sfida resa ancor più insidiosa dalla pioggia presentatasi nell’ultima giornata di gara. Christopher Haase (GER), Simon Gachet (FRA) sull’Audi R8 LMS GT3 Evo #11 e Mattia Drudi (ITA), Luca Ghiotto (ITA) sulla #12 hanno confermato tutto il loro valore, regalando a Tresor by Car Collection un ultimo weekend di spessore.

Nelle Q1 disputate sabato su pista asciutta, Gachet ha portato la #11 in seconda fila con un ottimo 1’30.755, non distante dalla prima fila. Sulla #12 Ghiotto ha fermato i cronometri in 1’31.194 dopo aver faticato nel mettere insieme il proprio miglior giro ed ha chiuso con la quindicesima prestazione.

In gara uno Gachet ha subito trovato un ottimo spunto in partenza sopravanzando l’Audi R8 LMS GT3 Evo #32 di Weerts e issandosi in seconda posizione. Il francese ha saputo tenere testa al pilota belga e all’apertura della finestra per i pit-stop il muretto di Tresor by Car Collection ha avuto l’intuizione vincente, richiamando Gachet ai box per il cambio pilota con un giro di anticipo sugli avversari. Il grande lavoro dei meccanici ha permesso ad Haase di rientrare mantenendo la posizione sulla #32, con il pilota tedesco che ha resistito agli attacchi ed ha concluso sotto alla bandiera a scacchi concretizzando il miglior risultato stagionale.

Straordinaria rimonta da parte della #12, con Ghiotto che nella prima metà di gara ha iniziato a risalire la china senza incorrere in pericolosi contatti. Dopo l’ottima sosta ai box per il cambio pilota, Drudi ha ripreso la scalata fino al sesto posto sotto alla bandiera a scacchi. Una rimonta di ben 9 posizioni che resterà sicuramente nella storia di questa stagione d’esordio.

La pioggia arrivata sul Ricardo Tormo domenica ha rimescolato le carte con i team costretti a rivedere set-up e strategie. In Q2 Haase ha chiuso ottavo in 1’31.267, mentre Drudi ha portato la #12 al tredicesimo posto in 1’31.398.

Gara due è partita con pista bagnata e con gomme rain. Nel primo giro, con visibilità zero causata dalla polvere d’acqua sollevata dalle vetture, Haase è riuscito a mantenere la posizione senza mai perdere contatto con i primi. Nel momento del pit-stop alcuni equipaggi hanno azzardato le gomme slick, dato che la pista andava lentamente ad asciugare, ma la volontà di marcare punti per la classifica Piloti e Team ha consigliato una strategia conservativa con Gachet che è rientrato nuovamente con le rain. La strategia ha pagato nella prima parte dello stint dato che la #11 è risalita fino al terzo posto, ma negli ultimissimi giri Gachet ha dovuto lasciare una posizione chiudendo quarto, risultato che ha permesso all’equipaggio di concludere il campionato al terzo posto assoluto.

Più difficile la gara della #12, con Drudi che ha lottato con determinazione a centro gruppo risalendo qualche posizione fino alla top ten. Dopo la sosta, il team ha azzardato le slick sulla vettura di Ghiotto che nella fase finale del suo stint è riuscito a rimontare chiudendo in tredicesima posizione.

Ferdinando Geri (Team Principal):

“Se all’inizio dell’anno mi avessero detto che al termine della stagione Sprint d’esordio avremmo chiuso al terzo posto ci avrei messo la firma, quindi non possiamo che essere soddisfatti per questo importante risultato, raggiunto anche grazie ai quattro podi che abbiamo totalizzato. Il weekend non è stato facile, ma abbiamo fatto un buon lavoro di squadra: i piloti in pista ed i ragazzi ai box. È servita strategia, performance e grinta e abbiamo messo in pista tutto quello che avevamo. Analizzando freddamente il campionato posso dire che abbiamo dimostrato un buon potenziale, siamo stati in più di qualche occasione rallentati da episodi e questo è un piccolo rammarico perché avremmo potuto fare ancora meglio e magari conquistare una vittoria. Abbiamo iniziato un percorso, portiamo a casa esperienza e determinazione e restiamo concentrati al massimo per l’ultimo appuntamento della Endurance Cup”

CONTATTI

Tresor Srl.
Via del Fontanile nuovo, 20
00135 Roma

P.IVA 14569611008

Telefono +39 342 873 9337
Email info@tresorcompetition.com
Race highlights copyright SRO Motorsports Group
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram